domenica 8 gennaio 2012

Mariagrazia Buonauro Sogni tra i fiori Romanticismo al femminile. Leggi la recensione di Iannozzi Giuseppe (aka King Lear) sul suo blog


Mariagrazia Buonauro

Sogni tra i fiori

Romanticismo al femminile

di Iannozzi Giuseppe aka King Lear

Un romanzo delicato, tutto al femminile, quello di Mariagrazia Buonauro, Sogni tra i fiori, (CSA Editrice), sulla falsariga delle avventure sentimentali narrate da Amalia Liana Cambiasi Negretti Odescalchi, meglio conosciuta al grande pubblico con il nome di Liala, pseudonimo che le fu attribuito dal vate Gabriele D’Annunzio con queste parole: “Ti chiamerò Liala perché ci sia sempre un’ala nel tuo nome”. Ma a differenza di Liala, Mariagrazia Buonauro non porta sulla carta personaggi maschili tutti d’un pezzo, audaci e temerari, o valorosi militari; au contraire, il mondo maschile che l’autrice ritrae è perlopiù abitato da uomini gretti, spesse volte imbelli, doppiogiochisti e maschilisti.